FuorigrottaToday

Zoo di Napoli, arrivano le elefantesse Wini e Jula

Sono mamma e figlia e hanno 48 e 28 anni. Per loro ristrutturata la struttura progettata dall'architetto Luigi Piccinato negli anni '40

Le due elefantesse (foto Zoo di Napoli)

Si chiamano Wini e Jula le due elefantesse arrivate da Copenaghen allo Zoo di Napoli: attese da lungo tempo, hanno fatto il loro ingresso nella struttura di viale Kennedy lo scorso giovedì.

Win Thida e Jula sono mamma e figlia, e hanno 48 e 28 anni. La loro “nuova casa” era stata ultimata già la scorsa estate: la stanno scoprendo a poco a poco e sembrano essersi già ambientate.

Si tratta di una struttura progettata dall'architetto romano Luigi Piccinato negli anni '40: un ricovero per gli elefanti al centro e tre piattaforme di terra che si aprivano intorno. Adesso ci sono a disposizione per le elefantesse 3mila metri quadri di spazio, acacie per stare all'ombra, ed una grande vasca d'acqua.

Le stesse tre piattaforme originarie sono state modificate in modo che una sia ricoperta di fango, ed una di sabbia, come serve agli elefanti per tenere le loro zampe in buona salute. Gli animali saranno visibili da circa quattro metri di distanza.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

Torna su
NapoliToday è in caricamento