FuorigrottaToday

Cumana, il treno è troppo pieno e non riparte: protesta a Fuorigrotta

Disagi a causa della riduzione delle corse per i tagli di bilancio. La testimonianza: "Eliminate le navette Bagnoli-Montesanto nella fascia scolastica i treni collassano"

La Cumana

Sono un centinaio le persone che questa mattina sono rimasti bloccate in un treno della ferrovia Cumana nella stazione di Fuorigrotta. Il convoglio, proveniente da Torregaveta, era troppo pieno e per motivi di sicurezza non poteva ripartire. Immediata la protesta dei pendolari che ha richiesto l'intervento della polizia. Il convoglio è poi ripartito dopo 40' tra le proteste dei passeggeri rimasti in stazione ad aspettare il convoglio successivo che è giunto a Fuorigrotta alle 8.20, con 30 minuti di ritardo.

I problemi, ormai, vanno avanti da giorni. A causa della riduzione delle corse per i tagli di bilancio la frequenza dei treni è passata da 10' a 20' e sono state eliminate le navette Bagnoli-Montesanto delle ore di punta.

"Il problema non è solo di questa mattina - ha spiegato uno dei lavoratori della stazione Fuorigrotta della Cumana - eliminate le navette Bagnoli-Montesanto nella fascia scolastica l'utenza si raddoppia e i treni collassano". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento