FuorigrottaToday

Cumana, il treno è troppo pieno e non riparte: protesta a Fuorigrotta

Disagi a causa della riduzione delle corse per i tagli di bilancio. La testimonianza: "Eliminate le navette Bagnoli-Montesanto nella fascia scolastica i treni collassano"

La Cumana

Sono un centinaio le persone che questa mattina sono rimasti bloccate in un treno della ferrovia Cumana nella stazione di Fuorigrotta. Il convoglio, proveniente da Torregaveta, era troppo pieno e per motivi di sicurezza non poteva ripartire. Immediata la protesta dei pendolari che ha richiesto l'intervento della polizia. Il convoglio è poi ripartito dopo 40' tra le proteste dei passeggeri rimasti in stazione ad aspettare il convoglio successivo che è giunto a Fuorigrotta alle 8.20, con 30 minuti di ritardo.

I problemi, ormai, vanno avanti da giorni. A causa della riduzione delle corse per i tagli di bilancio la frequenza dei treni è passata da 10' a 20' e sono state eliminate le navette Bagnoli-Montesanto delle ore di punta.

"Il problema non è solo di questa mattina - ha spiegato uno dei lavoratori della stazione Fuorigrotta della Cumana - eliminate le navette Bagnoli-Montesanto nella fascia scolastica l'utenza si raddoppia e i treni collassano". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Omicidio Scampia, cadavere trovato nel cofano di un'auto: il nome della vittima

  • Napoletana denunciata a Varese: documenti falsi per un finanziamento

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

Torna su
NapoliToday è in caricamento