FuorigrottaToday

Al Pharmexpo va in scena la protesta degli animalisti

Quaranta persone, provenienti anche da altre regioni d'Italia, hanno protestato all'esterno della Mostra d'Oltremare dove era in corso di svolgimento il salone dell'Industria farmaceutica

Animali

Circa 10.000 presenze professionali, tra cui medici e farmacisti, hanno caratterizzato la due giorni di PharmExpo, il salone dell’Industria farmaceutica tenutosi sabato e domenica presso la Mostra d’Oltremare di Napoli. Tra gli oltre 200 espositori, presenti anche alcune tra le più note case farmaceutiche come la Bayer, la Glaxo e la Novartis.

Alla convention sono intervenuti anche gli Assessori comunali Pina Tomasielli (sport, politiche giovanili, politiche familiari e pari opportunità) e Marco Esposito (lavoro, sviluppo, attività produttive e commercio), il Presidente alla Provincia di Napoli Luigi Cesaro e l’Assessore ai trasporti e alle attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella.

Fuori, però, c’erano 40 animalisti, provenienti anche da altre regioni d’Italia, che in poche ore hanno distribuito oltre 1000 volantini che motivavano il no alla vivisezione. Il materiale informativo, come riferisce Geapress, è stato fornito dalla Leal (Lega Antivivisezionista), ed Equivita (Comitato Scientifico Antivivisezionista).

C’è stato, poi, anche il supporto del dott. Stefano Cagno, una delle presenza più attive tra i medici che in Italia sono schierati contro la vivisezione.

Tra gli argomenti più battuti a supporto delle tesi antivivisezioniste, le elevate percentuali di farmaci che non superano i test finali sui volontari umani. Problematiche che nei test preclinici sugli animali non sono state evidenziate.

Megafoni, striscioni e cartelli di protesta oltre ai tanti volantini che sabato scorso sono così pervenuti non solo alla gente comune che si recava all’esposizione, ma anche a farmacisti, informatori scientifici e medici.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Omicidio Scampia, cadavere trovato nel cofano di un'auto: il nome della vittima

  • Napoletana denunciata a Varese: documenti falsi per un finanziamento

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

Torna su
NapoliToday è in caricamento