FuorigrottaToday

Corteo a Fuorigrotta per i militanti aggrediti

Duecento manifestanti si sono ritrovati ieri in presidio davanti alla stazione della metropolitana di Campi flegrei, per protestare contro l'aggressione subita nei giorni scorsi da due militanti. Indetta per oggi un'altra manifestazione a piazza Carità

Circa duecento manifestanti hanno preso parte al presidio davanti alla stazione della metropolitana di Campi flegrei, per protestare contro l'aggressione subita nei giorni scorsi da due militanti.

Riprendersi le piazze e le strade della città "dopo le aggressioni ai militanti e in risposta al clima di intimidazione e di odio che si respira a Napoli": sono gli obiettivi della manifestazione della rete napoletana antifascista, svoltasi ieri a Fuorigrotta, quartiere flegreo del capoluogo campano.

I manifestanti si sono poi mossi in corteo per le strade di Fuorigrotta fino a raggiungere piazza San Vitale. Erano presenti rappresentanti dei centri sociali Insurgentia, Officina 99 e Ska, della Rete campana no G8, i ragazzi dell'Onda, Sinistra critica, i collettivi DeGeneri e Tiresia, e gli Rdb-Cub.

Secondo i ragazzi dei centri sociali, la città sta vivendo un clima di “imbarbarimento delle relazioni” dovuto anche all'approvazione del pacchetto sicurezza.

Fra i manifestanti, anche i due ragazzi aggrediti. Ha detto uno dei due, che preferisce mantenere l'anonimato: “"Mi sento tranquillo, so che Fuorigrotta è un quartiere antifascista e continuerò a camminare per strada come ho sempre fatto".

Intanto la Rete campana no G8 ha annunciato per oggi alle 17 una manifestazione da piazza Carità a Palazzo Salerno a sostegno della popolazione colpita dal sisma in Abruzzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Coronavirus, primo caso a Napoli: 45enne in buone condizioni

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento