FuorigrottaToday

Edenlandia, fallisce la società. Il parco giochi rischia la chiusura

Ko la "Park and leisure", società a cui fanno capo l'Edenlandia e lo Zoo di Napoli. Il parco giochi, in cui lavorano circa 100 dipendenti, rischia la chiusura ma per adesso le giostre continuano a funzionare

Edenlandia

L'Edenlandia fa crac. La società a cui fanno infatti capo lo storico parco giochi di Via Kennedy e lo Zoo di Napoli, la "Park and Leisure" dell'imprenditore Cesare Falchero, è stata dichiarata fallita dal tribunale partenopeo a causa di un buco di circa 13 milioni di euro.

Il rischio chiusura per il parco divertimenti e per lo zoo c'è e con questo circa 100 famiglie di lavoratori tremano. Urge ora un intervento della Regione e del Comune, per evitare l'ennesimo "scempio" ad una città già ferita e segnata.

Il curatore fallimentare ha disposto la gestione provvisoria della società fino al 21 novembre prossimo, data in cui verrà fatto il punto della situazione e verrà deciso se proseguire con le attività o meno.

Sull'Edenlandia, inoltre, pende anche un procedimento di sfratto esecutivo, con termine fissato al 31 gennaio 2012. Non resta, dunque, che incrociare le dita e sperare in un "miracolo" delle istituzioni, affinché si possa trovare un compratore interessato ad acquistare il parco e a risollevarlo dalle ceneri degli ultimi anni.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento