FuorigrottaToday

Bagnoli, prima udienza al Tar sul ricorso del Comune

Mentre l'amministrazione partenopea sostiene che il commissariamento è incostituzionale, gli avvocati del soggetto attuatore Invitalia spingono perché sul caso si pronunci il tribunale del Lazio

Bagnoli

La prima udienza, innanzia al Tar campano, è durata più di un'ora. Del ricorso del Comune di Napoli contro il commissariamento della riqualificazione di Bagnoli se ne discuterà ancora: la sentenza è prevista soltanto entro fine mese.

Secondo l'amministrazione partenopea l'atto contenuto nel decreto Sblocca Italia è illegittimo e anticostituzionale. Secondo invece gli avvocati di Invitalia, la Spa che il governo ha identificato come "soggetto attuatore" dei lavori, la discussione non riguarda il Tar della Campania ma quello del Lazio, sede in cui è stata presa la decisione di costituire la Cabina di regia.

Anna Pulcini e Fabio Ferrari, avvocati del Comune di Napoli, hanno sottolineato quanto il commissariamento surroga i poteri urbanistici del Comune riconosciuti dalla Carta Costituzionale. La decisione del collegio è di assoluta rilevanza anche nazionale. "Decideremo con senso di responsabilità e nel più breve tempo possibile", ha fatto sapere il presidente, Salvatore Veneziano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento