FuorigrottaToday

Sblocca Bagnoli, de Magistris: "Resta il nostro fermo no al commissario"

De Magistris annuncia battaglia al decreto del Governo con una "mobilitazione popolare e cittadina senza precedenti"

Bagnoli, ex Italsider

Il Comune di Napoli impugnerà ''in tutte le sedi giudiziarie possibili'' la nomina del commissario per Bagnoli. Il sindaco i Napoli Luigi de Magistris, a margine del Consiglio comunale successivo alle modifiche dello Sblocca Italia, ha ribadito il suo ''fermo no'' all'individuazione di un commissario e di un soggetto attuatore privato per la riqualificazione dell'area ex Italsider.

''Se prima eravamo a una torsione mussoliniana - ha detto l'ex pm - ora siamo a una torsione liberista, vogliono fare tutto a livello centrale relegando il Comune solo ad una funzione consultiva non vincolante nell'ambito di una cabina di regia composta da sette, otto rappresentanti istituzionali tra cui l'ente locale''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un contentino insomma, mentre ''la legge è incostituzionale e la contrasteremo in tutte le sedi istituzionali, giudiziarie e nelle strade''. De Magistris annuncia ''dura battaglia'' al Governo: ci sarà una ''grande mobilitazione popolare e cittadina senza precedenti perchè a questo punto è evidente che vogliono mettere le mani su Bagnoli''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento