FuorigrottaToday

Rapinano un ristorante di Bagnoli, arrestati due fratelli

I pregiudicati di 36 e 29 anni si erano resi responsabili di una rapina ai danni di quattro dipendenti di un ristorante della zona flegrea

Polizia

Gli agenti del commissariato di Polizia "Bagnoli" hanno arrestato ieri sera in via Vicinale Angogna a Pianura due fratelli, F.M.L. e V.L., di 36 e 29 anni, entrambi pregiudicati, con l'accusa di avere rapinato, 36 ore prima, cuoco, aiutante cuoco, pizzaiolo e cameriere di un ristorante di Bagnoli.

Secondo quanto accertato dalle forze dell'ordine, i due si sono introdotti nel ristorante armati di un paio di forbici e hanno rapinato dei loro averi, due telefoni cellulari e la somma di 200 euro, i quattro dipendenti per poi dileguarsi subito dopo.

I due fratelli sono stati riconosciuti da tre delle quattro vittime e, quindi, sottoposti a fermo perché ritenuti responsabili, in concorso tra loro, del reato di rapina aggravata. La quarta vittima, secondo quanto riferisce l'Ansa, ha invece tentato di ostacolare le indagini degli agenti, fornendo dichiarazioni contrastanti in merito alla rapina subìta, circostanza che gli è costata una denuncia, in stato di libertà, per il reato di favoreggiamento personale.

V.L. era stato già arrestato domenica sera dalla Polizia e costretto ad obbligo di presentazione in commissariato, a seguito di una lite familiare con il fratello nella casa dei genitori in via Vaccaro, dopo aver provato ad aggredire le forze dell'ordine con un paio di forbici, la stessa arma con la quale hanno poi messo a segno il colpo nel ristorante di Bagnoli.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel calcio a 5 napoletano, si è spento l'ex portiere della Nazionale Antonio Capuozzo

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Le imprese cercano 31mila dipendenti in provincia di Napoli, ma non riescono a trovarli

Torna su
NapoliToday è in caricamento