FuorigrottaToday

Città della Scienza: lavoratori in sciopero bloccano attività

Hanno bloccato le attività della Città della Scienza e attuato un blocco del traffico in via Coroglio: sono i lavoratori di Fondazione Idis-Città della Scienza e di Cuen srl, in stato di agitazione

Tutte le attività della Città della Scienza sono state bloccate dai lavoratori di Fondazione Idis-Città della Scienza e di Cuen srl, in stato di agitazione dal 7 luglio scorso, che hanno iniziato uno sciopero e attuato un blocco della circolazione stradale in via Coroglio.
Una delegazione di lavoratori, inseime alla propria rappresentanza sindacale aziendale, ha incontrato l'assessore regionale Guido Trombetti, "per chiedere impegni concreti riguardo al pagamento dei crediti che la Fondazione Idis vanta nei confronti della Regione Campania e che garantirebbe il pagamento dei salari arretrati dei lavoratori senza stipendio da tre mesi ed il riavvio di alcune attività nonché impegni precisi per la stabilizzazione di Città della Scienza". Secondo quanto riferisce una nota dei lavoratori, "l'assessore ha indetto un nuovo incontro 'tecnico' per domani pomeriggio, tra il management della Fondazione Idis ed il capo di gabinetto della Presidenza della Regione Campania, a cui prenderà parte lui stesso, per il reperimento di fondi per risolvere l'emergenza dei salari e per consentire il riavvio di alcune attività". I lavoratori, "convinti che queste soluzioni tampone non diano certezza sul futuro e sullo sviluppo dell'azienda", rimangono in sciopero ed in assemblea permanente dinanzi ai cancelli di Città della Scienza "in attesa degli esiti dell'incontro e delle deliberazioni del cda di Fondazione Idis e ribadiscono la necessità della costituzione del tavolo istituzionale con tutte le parti aziendali e sociali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Napoli, Gattuso vivrà a Posillipo nella casa che fu di Lavezzi

Torna su
NapoliToday è in caricamento