FuorigrottaToday

Bagnoli, la protesta dei comitati: occupato l'ingresso dell'ex Italsider

Manifestanti del gruppo "Disoccupati 7 novembre" hanno presidiato la Porta del Parco e scavalcato i suoli ex Italsider dal lato di piazza Bagnoli: "Il nostro sogno è quello di abbattere questo muro"

Disoccupati 7 novembre

Hanno presidiato la Porta del Parco, stamattina, simbolo di una riqualificazione della Bagnoli post Italsider interrotta sul nascere e ancora lontana dal compiersi. L'attuale soluzione trovata dal governo, ovvero il commissariamento dell'intero Sin e l'individuazione di un “soggetto attuatore” per la bonifica, trova fortissime resistenza da parte dei comitati di quartiere.

La protesta, opera di manifestanti aderenti al comitato "Disoccupati 7 novembre", ha avuto luogo anche dall'altra parte della struttura, dove – nella zona di piazza Bagnoli – altri manifestanti hanno scavalcato la recinzione e si sono introdotti nell'area sottoposta a sequestro della magistratura.

“Il nostro sogno – dichiarano i manifestanti – è quello di abbattere questo muro (il recinto che divide via Diocleziano dai suoli ex Italsider, ndR) , avere la bonifica, spiaggia pubblica, spazi sociali e nuova produttività. Per ora lo scavalchiamo in cerca di risposte concrete”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Tweet su Coronavirus e colera, Borrelli e Simioli: "Abbiamo deciso di denunciare Feltri"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

Torna su
NapoliToday è in caricamento