FuorigrottaToday

Bagnoli, il 30 in piazza contro lo Sblocca Italia: "Il commissariamento sarà popolare"

Il prossimo 30 settembre movimenti e cittadini sfileranno contro il commissariamento della bonifica. Un provvedimento che, spiega Eddy Sorge, "Consegna il quartiere alla speculazione finanziaria"

Corteo a Bagnoli

Il commissariamento di Bagnoli ora è ufficiale, ed i movimenti popolari del quartiere preparano una grande manifestazione di protesta programmata per il prossimo 30 settembre. “Il quartiere scende in piazza: il commissariamento sarà popolare!”, spiegano nei volantini che stanno diffondendo in queste ore.

Eddy Sorge del Laboratorio Politico Iskra, uno degli elementi promotori della mobilitazione, spiega: “L’articolo 33 (dello Sblocca Italia, il decreto cui si deve il commissariamento, ndR) mette l’ex area industriale di Bagnoli nelle mani della grande proprietà immobiliare, delle banche e dei costruttori, facendo scrivere a loro stessi un nuovo piano per la bonifica e la riqualificazione urbana”.

“Lo scopo del commissariamento non è infatti di dare nuovo impulso alla riqualificazione di questo territorio – prosegue – ma semplicemente di consegnarlo alla speculazione finanziaria”, questo “senza proporre alcuna analisi o bilancio critico del fallimento pregresso, senza programmare nessuna risorsa per completare la bonifica dell’area a terra e realizzare quella dei fondali marini antistanti”.

“Per fermare questa manovra nefasta, per affermare un’idea altra su Bagnoli, e non solo su Bagnoli – conclude Eddy Sorge – occorre l’insurrezione organizzata della città, la mobilitazione delle sue energie più vive. Al progetto autoritario e speculativo del Governo, pensato da pochi nell'interesse di pochi, va contrapposto un progetto urbanistico e sociale autenticamente democratico, fondato sulla riqualificazione ambientale come presupposto dello sviluppo economico e civile”.

La manifestazione organizzata dai movimenti è programmata per il 30 settembre alle 10, con concentramento alla stazione della Cumana di Bagnoli. Tra i promotori oltre al Laboratorio Politico Iskra, anche l'Assise cittadina per Bagnoli, il collettivo Bancarotta 2.0 / Lido Pola liberato, i Disoccupati 7 novembre, i collettivi studenteschi dell'area flegrea, i comitati per la vivibilità e i cittadini dei MeetUp del M5S, oltre che numerosi altri gruppi, associazioni e comitati territoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 6 dicembre (giorno per giorno)

Torna su
NapoliToday è in caricamento