FuorigrottaToday

Bonifica Bagnoli, ipotesi Calenda commissario

A fare il suo nome, Graziano Delrio. Braccio destro di Luca di Montezemolo, Calenda è un ex Scelta Civica passato al Partito Democratico

Carlo Calenda

La nomina del commissario per la bonifica di Bagnoli pare sempre più vicina. Non è la prima volta che si arriva ad un passo dalla designazione: anche Raffaele Cantone, solo pochi mesi fa, sembrava fosse praticamente soltanto da ufficializzare. Poi qualcosa andò storto. Adesso il nome è quello di Carlo Calenda.

Proposto dal ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, Calenda è stato viceministro dello Sviluppo economico con il governo Letta ed ha mantenuto la stessa carica in quello Renzi. Quarantatré anni, nato a Roma, è particolarmente vicino a Luca di Montezemolo, per il quale ha coordinato l'associazione Italia Futura. Dallo scorso febbraio è approdato al Partito Democratico dopo essere stato candidato (non eletto) alle scorse elezioni con Scelta Civica.

Nel suo staff Comune e Regione dovrebbero poter inserire “propri uomini”, ma è ancora da vagliare il gradimento del suo nome da parte di de Magistris e De Luca. Intanto associazioni e comitati di quartiere sottolineano il proprio disaccordo sull'eventuale scelta, ed annunciano manifestazioni di protesta per i prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

Torna su
NapoliToday è in caricamento