FuorigrottaToday

Bagnolifutura fallisce, i dipendenti: “De Magistris ci ricollochi in altre partecipate”

La Stu era sull'orlo del baratro da mesi. La decisione del Tribunale di Napoli preoccupa i 50 dipendenti: "Se il Comune non interviene saremo licenziati"

Bagnolifutura

Finisce l'agonia di Bagnolifutura, la Stu che avrebbe dovuto riqualificare il quartiere flegreo di Bagnoli dopo un secolo di Italsider è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Napoli. “Tale decisione, senza un tempestivo intervento da parte del socio di maggioranza, ossia il Comune di Napoli, automaticamente comporterà l'inevitabile licenziamento dei 50 dipendenti”, raccontano i lavoratori della società.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dopo tante occasioni mancate, è arrivato il momento per il sindaco di Napoli di concretizzare le tante promesse e procedere con l'immediata ricollocazione di tutto il personale presso altre società partecipate – proseguono i dipendenti di Bf – le famiglie dei lavoratori, già prive di sostegno economico da vari mesi, attendono nell'angoscia che, almeno in questa occasione, Luigi de Magistris e tutta la giunta comunale, con atto di coraggio, forniscano una risposta immediata e definitiva”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento