FuorigrottaToday

Riapre l'Arenile di Bagnoli, il Riesame toglie i sigilli

Il Tribunale rigetta le accuse di superamento del limite dei decibel e dissequestra il locale. L'avvocato della difesa: "Impianto perfettamente a norma, erano accuse pretestuose"

L'Arenile di Bagnoli

Tolti i sigilli all’Arenile di Bagnoli. Il locale simbolo della movida flegrea, di proprietà dell’Associazione Nesis , la cui presidenza è affidata a Umberto Frenna, riapre i battenti in seguito al dissequestro disposto dal Tribunale del Riesame.

Ricordiamo che l’Arenile era stato posto sotto sequestro preventivo con l’accusa di superare il limite di decibel imposto dalla legge, a seguito di due accertamenti. Il Riesame invece, come si legge sul Corriere del Mezzogiorno, ha rigettato le accuse per insussistenza del reato, accettando la tesi dell’avvocato difensore, Alfonso Maria Avitabile, secondo il quale l’impianto acustico del noto locale è perfettamente conforme alle norme e che aveva definito “pretestuose” tutte le accuse.

Potrebbe interessarti

  • Tartarughe d'acqua: fuorilegge dal 31 agosto

  • Filumena Marturano è veramente esistita e abitava in Vico San Liborio

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Smettere di fumare: tutti possono farlo. Ecco come

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • ANTEPRIMA - Don Balon: "Il Real offre al Napoli Nacho e James per Koulibaly"

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

Torna su
NapoliToday è in caricamento