FuorigrottaToday

Bagnoli, mamme in catene per mancata riapertura scuola 'Madonna Assunta'

Alcune mamme stanno attuando una protesta contro l'annunciata mancata riapertura della scuola materna ed elementare 'Madonna Assunta'. Le donne si sono incatenate ai cancelli della municipalità di Bagnoli

Nuove manifestazioni nel mondo della scuola napoletano, dopo quelle attuate nei giorni scorsi dai docenti precari. Stavolta però a farsi sentire non sono docenti o alunni, bensì i loro genitori.

Alcune mamme stanno attuando una protesta contro l'annunciata mancata riapertura della scuola materna ed elementare 'Madonna Assunta'. Le donne si sono incatenate ai cancelli della municipalità di Bagnoli per manifestare il loro dissenso alla chiusura dell'istituto che pspita circa 500 bambini a tempo pieno, tra cui 26 alunni disabili.

Così, dopo le proteste dei docenti precari avvenute nei giorni scorsi, ora anche parte del mondo scolastico napoletano manifesta.

  Dopo lavori di riqualificazione e 600 mila euro di spesa, non ha ottenuto l'agibilità  
La scuola 'Madonna Assunta', spiegano le mamme, "dopo lavori di riqualificazione durati sei anni e 600 mila euro di spesa, non ha ottenuto la qualifica di agibilità. Come è possibile?".

A pochi giorni dalla riapertura delle scuole, le mamme chiedono una risposta "immediata" dall'ufficio tecnico e dal consiglio della X Municipalità di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Coronavirus, primo caso a Napoli: 45enne in buone condizioni

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento