FuorigrottaToday

Bagnoli libera, la riunione della "vera" cabina di regia: "Restituito il 'pacco' a Renzi"

Attivisti e cittadini bagnolesi si sono incontrati nel pomeriggio di ieri a poche centinaia di metri dalla sede in cui Nastasi aveva convocato il tavolo di discussione sul quartiere. Tensioni al termine del corteo

Il corteo (foto Iskra)

Bagnoli Libera si è riunita a poche centinaia di metri dalla "cabina di regia" ufficiale, quella che Salvo Nastasi aveva dedicato "all'ascolto delle parti sociali". Gli attivisti, oltre 400, nella galleria Umberto, le istituzioni invece in Prefettura. Una spaccatura netta che non è mai stata tanto evidente quanto nel pomeriggio di ieri, quando movimenti e associazioni hanno sottolineato con ancora più forza la loro volontà di decidere dal basso il futuro di una zona della città ormai ferma da trent'anni.

De Magistris, a voler mostrare chiaramente qual è la sua posizione, ha partecipato all'assemblea dei cittadini del quartiere e non a quella dei soggetti che compongono l'organo investito dal Governo a decidere le sorti di Bagnoli. “La scelta del commissariamento era calare il potere dall’alto – l'intervento del sindaco – Di fronte a un’occupazione istituzionale, di fronte a una violenza istituzionale senza precedenti, noi abbiamo deciso di metterci contro. Bagnoli sarà scritta dai napoletani".

I 50 milioni promessi dal Governo sono stati definiti dall'assemblea "elemosina", "un pacco del Premier ai napoletani". "Pacco" che gli attivisti hanno poi deciso di rispedire simbolicamente indietro spostandosi poi in corteo verso la sede della cabina di regia. Una missione – quella della riconsegna del "pacco" ai rappresentanti di Palazzo Chigi – riuscita soltanto dopo improvvise cariche della polizia ai manifestanti e la mediazione degli assessori del Comune Piscopo e Fucito.

La mobilitazione, promettono i comitati di quartiere, continuerà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento