FuorigrottaToday

Bagnoli Libera, la denuncia degli attivisti: "Censurati dalla Rai"

Erano stati contattati dal TgR a proposito delle dichiarazioni di Renzi all'atto di firmare il protocollo per la bonifica con l'Anac

Bagnoli Libera

Le nostre interviste sono state censurate per volere della Rai di Roma”. La denuncia è degli attivisti d Bagnoli Libera, che erano stati contattati dal TgR a proposito di quanto dichiarato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi all'atto di firmare il protocollo con l'Anac sulla bonifica del quartiere flegreo.

“Censurata un'intervista, tagliate le altre due”, spiegano gli attivisti. “Troppa verità che poteva infastidire il manovratore – spiegano – ora impegnato a fare l'ennesima campagna elettorale”. Gli esponenti di Bagnoli Libera hanno pubblicato un comunicato in cui ribadiscono le stesse posizioni espresse nelle interviste mai andate in onda.

Hanno ricordato la manifestazione del Primo Maggio, in cui “migliaia di uomini e donne hanno invaso l'area dell'Italsider” contro la “bufala per far rientrare gli inquinatori dalla finestra e modificare in direzione speculative i piani urbanistici per Bagnoli”. E soprattutto hanno puntualizzato vari aspetti della vicenda spiaggia, una situazione definita molto lontana dal contenuto degli “annunci renziani che giuravano che quest'estate saremmo tutti andati a fare il bagno a Bagnoli”.

I punti sottolineati dagli attivisti:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

1) L'unico tratto del litorale di cui si discute è quello dell'Arenile Nord (per intenderci Lido Fortuna, Marina di Bagnoli, Arenile).
2) L'intervento che si prevede altro non è che la "normale" paradossale manutenzione prevista ogni anno con la sostituzione della sabbia inquinata depositata naturalmente sulla battigia, ovvero una operazione che si continua ad avallare e finanziare, quella della la manutenzione degli arenili, per alimentare questa spesa all'infinito.
3) Insomma parlare di bonifica è improprio poiché in questo caso si tratta di una messa in sicurezza provvisoria, valida fino alla prossima mareggiata.
4) Chi pensava o ci ha creduto anche solo un minuto alla bonifica del mare, degli arenili a sud ovvero la spiaggia di Coroglio e spiagge pubbliche attrezzate rimarrà deluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento