FuorigrottaToday

Clan D'Ausilio: tre arresti per estorsione

Secondo gli inquirenti scorrazzavano in scooter, irrompevano negli esercizi commerciali, e si presentavano a nome del clan. Si facevano pagare una quota per ogni slot installata

I carabinieri del nucleo investigativo hanno arrestato tre soggetti vicini al clan D'Ausilio con l'accusa di estorsione aggravata da finalità mafiose.

Quarantasei, trentanove e ventitré anni, taglieggiavano i commercianti della zona di Bagnoli e Cavalleggeri, imponendo loro il pagamento di un pizzo deciso in base al numero di slot machine installate nei loro esercizi commerciali.

IL VIDEO DELL'OPERAZIONE

Secondo gli inquirenti i tre scorrazzavano in scooter, irrompevano negli esercizi commerciali, e si presentavano a nome del clan.

Secondo gli investigatori l'azione dei tre sarebbe ascrivibile ad un prepotente ritorno in zona del clan D'Ausilio, facilitato dall'evasione del boss Felice D'Ausilio mai rientrato da un permesso premio ottenuto in carcere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Omicidio Scampia, cadavere trovato nel cofano di un'auto: il nome della vittima

  • Napoletana denunciata a Varese: documenti falsi per un finanziamento

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

Torna su
NapoliToday è in caricamento